PayPal: una penale per i conti inattivi

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
PayPal: una penale per i conti inattivi

Nelle ultime ore diversi utilizzatori di PayPal hanno ricevuto un messaggio in cui vengono informati di una modifica degli accordi legali che prevede una sorta di penalità per coloro che lasciano il loro account inattivo per troppo tempo. In sostanza il colosso dei pagamenti elettronici avrebbe deciso di addebitare 10 euro a chi non utilizza il proprio conto per alcuni mesi.

Nello specifico PayPal parla di un periodo di inattività pari a 12 mesi consecutivi, per essere coinvolti in questa novità sarebbe sufficiente non accedere al conto per un anno o non averlo impiegato per operazioni che prevedano l'invio, la ricezione o il trasferimento di denaro. PayPal intende quindi premiare l'utenza attiva e limitare la presenza di conti "dormienti".

Il conteggio dei mesi di inattività del conto online PayPal inizierà a ottobre 2022 per i clienti business

I nuovi accordi legali prevedono delle scadenze differenti a seconda della tipologia di account, per quanto riguarda i venditori i 10 euro verranno addebitati a partire da ottobre 2022, mentre a chi possiede un conto personale verrà dato tempo fino ad ottobre 2023. Questo perché per PayPal il costo della gestione di un conto business inattivo potrebbe essere superiore.

Le modifiche decise unilateralmente dalla società statunitense entreranno in vigore a partire dal 6 maggio dell'anno corrente e dovranno essere accettate obbligatoriamente, chi non dovesse acconsentire dovrà cercare delle alternative altrettanto valide (cosa non semplice in quanto PayPal rappresenta una sorta di standard) e chiudere il proprio conto.

Questa iniziativa arriva in un momento di grandi cambiamenti per PayPal, presto infatti la piattaforma introdurrà alcune importanti novità tra cui un elenco più ampio dei prodotti che non possono essere venduti. In questa lista sono stati inseriti anche gli NFT (Non-Fungible Token) con un valore di scambio superiore ai 10 mila dollari.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti