Polaris: Windows 10 sfida iOS e Chrome OS

La Casa di Redmond starebbe progettando una variante del sistema operativo Windows 10 con lo scopo di proporre una piattaforma alternativa a soluzioni concorrenti come iOS e Chrome OS. Tale inziativa verrebbe implementata in seno al progetto "Polaris" che dovrebbe essere a sua volta un ramo di Windows Core OS.

Poche le anticipazioni a riguardo, ma stando a quanto riportato da Windows Central l'idea dovrebbe essere quella di creare un prodotto dotato di un'interfaccia estremamente moderna, in grado di funzionare su qualsiasi tipologia di dispositivo e adatto alle esigenza degli utenti che desiderano rimanere always connected.

Continua dopo la pubblicità...

In sostanza la strategia di Microsoft prevedrebbe di implementare due diverse release, una basata appunto su "Polaris" e destinata ai terminali desktop così come ai notebook e ai 2 in 1, l'altra, derivante direttamente dal ramo Windows Core OS che potrebbe essere dedicata ai device con doppio display, pieghevoli e utilizzabili con un penna ottica.

Queste due soluzioni dovrebbero caratterizzarsi per un utilizzo di risorse inferiore rispetto a quello della versione tradizionale di Windows 10, per prestazioni nettamente più elevate e per un consumo molto più contenuto della batteria. Tutto questo grazie al minor numero di processi attivati dai sistemi operativi.

Alcune applicazioni ritenute troppo impegnative per un'installazione di default potrebbero essere quindi eliminate, basti pensare ai software a 32 bit o a soluzioni come Paint e Notepad, in ogni caso gli utilizzatori interessati ad esse potrebbero integrarle in un momento successivo ricorrendo al catalogo del Windows Store e alla virtualizzazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.