Pornhub: Vine la salviamo noi

  • ForumDiscuti sul forum
  • Precedente9 smartphone su 10 sono basati su Android
  • SuccessivoBig G respinge le accuse UE su Google Shopping
Pornhub: Vine la salviamo noi

Twitter ha recentemente deciso di pensionare il progetto Vine, la piattaforma che consente di regsitrare e inviare online brevi loop video potrebbe quindi essere destinata all'estinzione. Forse però non tutto è perduto, perché alcuni colossi del Web sembrerebbero essere interessati ad un'acquisizione; tra di essi un protagonista dell'intrattenimento per adulti come Pornhub.

A conferma di ciò vi sarebbe una lettera inviata da Corey Price, vice presidente di Pornhub, che rivolgendosi direttamente al CEO del Sito Cinguettante, Jack Dorsey, avrebbe espresso interesse per Vine dopo essersi dichiarato dispiaciuto per il naufragio del progetto e il gran numero di licenziamenti deciso contestualmente alla sua chiusura.

Continua dopo la pubblicità...

A parere di Price, Vine potrebbe essere recuperato per l'adozione nel mercato hardcore, questo perché (sono parole sue) "per il porno sei secondi sono un tempo più che sufficiente per divertirsi" e i video in loop sarebbero un formato ottimale per il cosiddetto settore NSFW (Not Safe for Work) che produce utili sui contenuti che sarebbe meglio non fruire durante gli orari di ufficio.

Detto questo, e anche considerando che quella di Pornhub sarebbe stata l'unica proposta di salvataggio inviata fino ad ora, Vine andrebbe comunque considerata come un servizio fortemente legato al brand di Twitter, per cui cederlo ad un operatore che ha il suo core business nella pornografia potrebbe causare danni di immagine imprevedibili per il social network.

Vine nacque ed ebbe successo in un periodo in cui la condivisione dei filmati su piattaforme sociali era ancora un settore emergente, quando i video di 6 secondi erano sufficienti per divertire qualsiasi tipologia di utente; oggi, con l'affermarsi del Live Streaming (basti pensare a Periscope della stessa Twitter), i video-tweets hanno perso gran parte della loro ragione di esistere.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.