La privacy non preoccupa i più giovani

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePiù di 4 donne su 5 sono "smarphone dipendenti"
  • SuccessivoQoros "monta" Windows Azure sulle sue auto
La privacy non preoccupa i più giovani

Una ricerca recentemente condotta dai ricercatori di Internet & American Life rivelerebbe che i giovani frequentatori dei social network non sarebbero preoccupati riguardo alla condivisione delle proprie informazioni personali su piattaforme come Facebook.

Tra i partecipanti al sondaggio, 800 ragazzi appartenenti alla fascia d'età compresa tra i 12 e i 17 anni, soltanto il 9% di essi avrebbe espresso un qualche timore sulle implicazioni relative alla privacy, la maggior parte di essi dichiarerebbe comunque di conoscere gli strumenti dedicati alla sua protezione.

Tele studio viene ripetuto periodicamente, analizzando i risultati degli scorsi anni si scopre che la percentuale di coloro che condividono le proprie foto sui social network sarebbe passata dai 79 punti del 2006 ai 91 del 2012; la diffusione dei dispositivi mobili avrebbe avuto un ruolo fondamentale in questo senso.

Se nel 2006 appena il 2% delle immagini postate su Facebook, Twitter o simili venivano inviate tramite smartphone o tablet, ora questa percentuale sarebbe arrivata al 20%, una quantità probabilmente sottostimata e quasi sicuramente destinata ad un forte incremento.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.