Scontro tra Motorola e Microsoft sui brevetti

Scontro tra Motorola e Microsoft sui brevetti

Motorola ha denunciato la software house di Redmond per la presunta violazione di ben 16 brevetti che riguarderebbero alcune caratteristiche di diversi dispositivi tra cui anche la Xbox 360, Pc Desktop, smartphone e applicativi utilizzati in Windows per server.

I rapporti tra le due aziende sono stati tutt'altro che tesi per diversi anni, ma si sono rovinati negli ultimi tempi; la prima mossa la fece la Microsoft che poco più di un mese fa decise di ricorrere ai propri legali contro Motorola, sempre per questioni inerenti dei brevetti.

Il clima litigioso sembrava doversi rasserenare quando poco tempo fa Motorola si dimostrò possibilista relativamente all'utilizzo di Windows Phone 7 nei propri dispositivi; ma una seconda denuncia da parte di Redmond ha portato Motorola a rispondere a sua volta rivolgendosi al giudice.

Motorola non avrebbe nascosto di aver agito in reazione alle denunce di Microsoft, i vertici dell'azienda specializzata nella produzione di cellulari si sarebbero infatti dichiarati delusi dal fatto che Ballmer e soci non abbiano preferito percorrere la via del negoziato.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.