Segno meno per il Mercato del Pc

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWindows: scovata una vulnerabilità presente da 20 anni
  • SuccessivoMicrosoft lancia Office Delve per il mobile
Segno meno per il Mercato del Pc

Secondo le cifre comunicate dagli analisti di Gartner e IDC, il mercato dei Pc avrebbe subito una nuova flessione nel corso del primo trimestre dell'anno corrente; una tendenza in pieno contrasto con quella registrata alla fine del 2014 quando, nonostante un andamento non entusiasmante, tale segmento mostrava segni di ripresa.

Volendo dare spazio innanzitutto alle buone notizie, potrebbe essere opportuno segnalare che l'attuale stato di crisi non starebbe coinvolgendo tutte le case produttrici; al contrario, la cinese Lenovo e la statunitense Hewlett-Packard sarebbero riuscite a registrare dei numeri in crescita per quanto riguarda gli ordinativi.

Continua dopo la pubblicità...

Nel complesso, la perdita avutasi nel corso del quarto considerato dovrebbe aggirarsi intorno al 5.2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (per ora è possibile parlare delle sole stime); nel computo rientrerebbero praticamente tutti i device riconducibili al comparto Pc, compresi i convertibili o "ibridi", ma non i tablet.

Quasi 72 milioni le unità distribuite in un trimestre, ma parliamo di un comparto dove la volontà da parte degli utenti di non abbandonare architetture hardware adatte al datato Windows Xp e la diffusione dei dispositivi mobili starebbero avendo un ruolo fondamentale, da questo punto di vista negativo, nel limitare il volume degli esemplari commercializzati.

Le previsioni per il 2015 non sarebbero positive seppur non catastrofiche; nel complesso il decremento a livello mondiale dovrebbe attestarsi su 1.3 punti percentuali; svariati miliardi di dollari andranno quindi perduti, soprattutto considerando la risposta non esattamente entusiastica del pubblico proposte più o meno recenti come gli ultrabook e i già citati convertibili.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.