Strong Customer Authentication e perdite per le PMI

Strong Customer Authentication e perdite per le PMI

Secondo i ricercatori di VisaNet l'introduzione della Strong Customer Authentication per incrementare la sicurezza dei pagamenti online potrebbe determinare una perdita anche notevole in termini di fatturato a danno di tutte quelle piccole e medie imprese che nel corso del 2020 hanno visto crescere la propria attività di e-commerce.

A giugno 2020 queste ultime avrebbero registrato un incremento pari a circa il 20% anno su anno per quanto riguarda le transazioni elettroniche, un fenomeno dovuto in particolare all'emergenza pandemica che ha limitato notevolmente la mobilità personale e favorito la migrazione di moltissimi consumatori italiani verso lo shopping online.

Tale tendenza dovrebbe essere salvaguardata, ma la SCA diventerà un requisito necessario entro il 31 dicembre dell'anno corrente e plausibilmente soltanto le aziende più strutturate potrebbero definirsi preparate per l'appuntamento. Stando così le cose la perdita prevista per le sole aziende della Penisola potrebbe essere misurata tra gli 11 e il 13.8 miliardi di euro.

Le banche e le piccole medie imprese italiane non sono pronte a soddisfare le policy di sicurezza imposte dall'eu per l'e-payment

La responsabilità di questa situazione non andrebbe addebitata unicamente alle imprese perché attualmente diverse banche non avrebbero ancora adattato i propri strumenti di pagamento (come per esempio le carte di credito) al nuovo sistema antifrode, ricercare alternative e spostarsi verso altri istituti in poco tempo rappresenterebbe poi un onere auspicabilmente evitabile in un momento di incertezza.

Continua dopo la pubblicità...

La SCA, imposta della direttiva europea Psd2 sui servizi di pagamento, impone che ogni transazione online debba essere autorizzata tramite un meccanismo a doppio fattore. Per completare un pagamento sarà quindi richiesta la fornitura di un credenziale aggiuntiva che potrebbe essere l'impronta digitale o una password a scadenza ricevuta sul proprio smartphone.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.