UE: un regolamento per le stablecoin

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSmart working: i provvedimenti d'emergenza verso la deadline
  • SuccessivoRilasciato WordPress 3.0.1
UE: un regolamento per le stablecoin

Nel "Digital finance package" recentemente discusso dalla Commissione Europea sono presenti anche le prime proposte ufficiali mai formulate in ambito UE per la regolamentazione del mercato delle cryptovalute nel Vecchio Continente e in generale dell'intero settore che riguarda i cosiddetti MiCA (Markets in Crypto-assets).

L'intento dei commissari è naturalmente quello di favorire l'innovazione, con particolare attenzione alle startup e alla loro tutela in un comparto in cui operano diversi colossi finanziari che ne potrebbero ostacolare l'attività, garantendo nello stesso tempo la maggiore stabilità possibile di un settore estremamente delicato come quello monetario.

Tra le proposte vi è per esempio quella di consentire ad un'emittente di cryptovaluta di operare in tutti gli stati membri dopo aver ricevuto la necessaria certificazione nel proprio Paese. Tale sistema, noto come passaporting e applicato anche a favore di altre tipologie di servizi, dovrà essere però condizionato a delle specifiche salvaguardie.

Tra queste ultime troviamo le garanzie sulla custodia dei beni gestiti, i requisiti patrimoniali in grado di dimostrare la sostenibilità dell'attività gestita, la definizione dei diritti a disposizione degli investitori nei confronti delle organizzazioni emittenti e la presenza di procedure chiare per la gestione di eventuali reclami o richieste di assistenza.

Continua dopo la pubblicità...

E' molto difficile ipotizzare che la Commissione possa essere favorevole ad una liberalizzazione completa del settore, il documento infatti cita espressamente le stablecoin (cryptovalute il cui valore è ancorato a quello di asset reali). Saranno però consentite le sperimentazioni all'interno di apposite "sandbox" per operare nella massima sicurezza.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.