Violati 500 milioni di account Yhaoo!

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook: dati gonfiati sulle visualizzazioni dei video?
  • SuccessivoIl dominio Volunia.it è in vendita
Violati 500 milioni di account Yhaoo!

I portavoce del gruppo Yahoo! avrebbero confermato di aver subito un attacco informatico a causa del quale sarebbero stati violati ben 500 milioni di account; l'azione malevola non sarebbe avvenuta nel 2012, come alcune fonti di informazione avevano riportato nelle scorse ore, ma più recentemente, nel corso del 2014.

Tra le informazioni trafugate vi sarebbero alcuni dati personali quali nome, cognome, indirizzo di posta elettronica e recapito telefonico; secondo quanto emerso nel corso di un'indagine interna iniziata lo scorso agosto l'attacco potrebbe essere stato condotto da più di un cracker e, probabilmente, per conto di uno stato straniero.

Continua dopo la pubblicità...

Tra le informazioni finite nelle mani sbagliate vi sarebbero state anche le password cifrate e memorizzate tramite hash associate agli account coinvolti, diverso il discorso per quanto riguarda le password "in chiaro" e i numeri di carte di credito che invece non farebbero parte dei dati ai quali gli attaccanti sarebbero riusciti ad accedere.

Quanto avvenuto potrebbe avere conseguenze importanti anche dal punto di vista finanziario, si ricordi infatti che Yahoo! è recentemente passata nelle mani della Verizon che l'ha acquistata per una cifra pari a 4.83 miliardi di dollari. La nuova proprietà avrebbe però ammesso di essere stata informata dell'attacco soltanto alcuni giorni fa.

Per quanto riguarda l'utenza, gli iscritti interessati riceveranno nei prossimi giorni un invito a modificare la propria password e non dovrebbero essere necessari ulteriori interventi, ma relativamente alla Verizon, questa potrebbe ridiscutere gli accordi di compraventdita siglati lo scorso luglio con Yahoo! perché presi sulla base di informazioni parziali.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.