Vodafone: stop ai client di posta elettronica

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteBarclays: no al trading delle crypto valute
  • SuccessivoAndroid: policy troppo severe per gli sviluppatori
Vodafone: stop ai client di posta elettronica

Vodafone starebbe contattando gli utenti del proprio servizio di posta elettronica per informarli che a partire dal 5 novembre 2018 le email potranno essere gestite esclusivamente via browser Web. Non si potranno utilizzare invece le applicazioni client, indipendentemente dalla software house produttrice e dal sistema operativo di riferimento.

Trattandosi di una decisione unilaterale da parte del provider, gli utenti avranno piena libertà di accettare o meno le modifiche comunicate. Chi non desiderasse accedere alla propria posta tramite il Webmail "Mail.vodafone.it" potrà procedere con la disattivazione del servizio e optare per una delle molte alternative disponibili in Rete.

Continua dopo la pubblicità...

Per un'utenza sempre più orientata all'impiego di applicazioni native (almeno da dispositivo mobile) questo cambiamento potrebbe comportare alcuni disagi, è però vero che il numero di clienti che utilizzano gli indirizzi email forniti dagli operatori è oggi molto limitato e, probabilmente, l'eventuale impatto negativo sarà limitato ad una ridotta schiera di clienti.

Nel messaggio inviato da Vodafone non sarebbe presente alcun dettaglio riguardante le motivazioni che hanno portato a questa scelta, un'ipotesi (assolutamente non confermata) potrebbe essere ricercata nelle possibili implicazioni per la riservatezza derivanti dall'accesso alla corrispondenza da parte di client prodotti da terze parti.

A questo punto Vodafone potrebbe essere soltanto la prima azienda a rendersi protagonista di una decisione di questo tipo, se l'ipotesi proposta fosse confermata ci potremmo trovare davanti ad uno dei tanti effetti imprevisti dovuti all'introduzione del GDPR e alle sue regole estremamente restrittive per il rispetto della privacy.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.