Windows 10: Microsoft reinventa il ripristino del sistema

Windows 10: Microsoft reinventa il ripristino del sistema

Gli sviluppatori della Casa di Redmond hanno reso disponibile un nuovo tool grazie al quale la procedura per il ripristino del sistema operativo Windows 10 dovrebbe risultare nettamente più semplice che in passato; la novità riguarda la recentente "build 14367" e per il momento gli unici utenti a poterne beneficiare saranno gli aderenti al programma per i test Windows Insider.

Tale strumento sarebbe stato realizzato per venire incontro alle numerose richieste di utilizzatori che desideravano disporre di un sistema per effettuare un'installazione "pulita" della piattaforma, in molti casi infatti si desidera tornare in possesso di un sistema operativo che non presenti tutte le applicazioni installate in esso nel corso del tempo.

Continua dopo la pubblicità...

Il tool fornito funziona effettuando una semplice operazione di sostituzione, utilizzato (obbligatoriamente) in un Pc connesso ad Internet consentirà infatti di scaricare un'immagine ISO di Windows 10; chiaramente, trattandosi di una novità basata su una build ancora instabile, se ne sconsiglia caldamente il ricorso sui computer destinati al lavoro di produzione.

Che il RefreshWindowsTool, questo il nome della funzionalità, sia per ora uno strumento da utilizzare con estrema cautela è stato confermato anche dalle avvertenze comunicate da Microsoft in occasione del suo rilascio: un eventuale ripristino potrebbe rendere inattive le sottoscrizioni per le App a pagamento rendendole inutilizzabili.

E' inoltre importante segnalare che il ripristino potrebbe non compromettere soltanto le licenze dei programmi, questo perché generando una sorta di "prima installazione ex novo", tutte le applicazioni installate andranno perdute (così come tutti gli aggiornamenti effettuati) e si sarà quindi costretti a reintegrare quelle che si desidera utilizzare.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.