Windows 11: una notifica per l'hardware non supportato

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteTelegram down oggi: segnalazioni di problemi in Italia per l'app di messaggistica
  • SuccessivoApp IO: il libretto universitario diventa digitale
Windows 11: una notifica per l'hardware non supportato

Windows 11, l'ultimo sistema operativo sviluppato dalla Casa di Redmond, si distingue soprattutto per due caratteristiche: propone un'interfaccia utente per molti versi differente rispetto a quella del predecessore Windows 10 e richiede una configurazione hardware che, in buona parte dei casi, i PC più datati non sono in grado di offrire.

Se non si rispettano i requisiti minimi richiesti da Microsoft per la sua piattaforma è praticamente impossibile installare Windows 11 come aggiornamento di Windows 10, esiste però un workaround che consente di effettuare tale procedura sfruttando un'immagine ISO del sistema. Si tratta però di un'operazione che non consente di accedere alle successive patch di sicurezza.

Ai problemi precedentemente citati se ne starebbe aggiungendo un altro notato nelle scorse ore da alcuni utenti che hanno avuto accesso alla preview della prossima build di Windows 11, nel caso in cui l'OS dovesse rilevare dell'hardware non supportato potrebbe essere mostrato un watermark con la dicitura "System requirements not met. Go to settings to learn more.".

La notifica segnala l'incompatibilità ma la copia di Windows 11 funziona comunque

Nonostante questa notifica che di fatto indica che i requisiti di sistema non vengono soddisfatti dalla configurazione corrente, almeno stando a quanto testimoniato dagli utilizzatori che hanno visualizzato il watermark non sembrerebbe che esso sia accompagnato da limitazioni evidenti per quanto riguarda l'accesso alle funzionalità disponibili.

In sostanza la copia di Windows 11 utilizzata rimarrebbe attiva anche tenendo conto le incompatibilità rilevate, è bene però tenere conto che tutti i dettagli riferiti fino ad ora fanno riferimento ad un'anteprima e quindi non è detto che al momento del rilascio della versione definitiva non possano essere introdotte delle restrizioni relative all'hardware.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti