WSL: come abilitare systemd

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
WSL: come abilitare systemd

WSL (Windows Subsystem for Linux) non è più in fase di anteprima tecnica ed è ora disponibile per tutti gli utilizzatori interessati sotto forma di versione stabile. Il sito ufficiale di Redmond ha sancito lo status di General Availability della piattaforma che può essere scaricata dal Microsoft Store sia per Windows 10 che per Windows 11.

A livello tecnico WSL e sostanzialmente un layer di compatibilità che permette di attivare un sottosistema Linux nel contesto di un sistema operativo Windows, Satya Nadella e soci hanno deciso di introdurre questa feature per questioni di interoperabilità, in modo da venire incontro alle esigenze di amministratori di sistema e sviluppatori.

WSL 1.0.0 è stato implementato per rendere l'esperianza d'uso di Linux "in-Windows" ancora più simile a quella nativa che si avrebbe operando con una distribuzione del Pinguino vera e propria. Da qui la possibilità di avviare delle interfacce grafiche per Linux e il supporto per il gestore di sistema e di servizi systemd, come in Debian o Ubuntu.

Per il momento systemd è soltanto un'opzione attivabile dall'utilizzatore e non viene quindi abilitato di default all'avvio di WSL, questo per evitare che il demone possa interferire con il funzionamento di installazioni preesistenti. systemd può comunque essere attivato aggiungendo la direttiva "systemd=true" nel sezione "[boot]" del file di configurazione wsl.conf.

Un'altra importante novità riguarda la possibilità di utilizzare applicazioni dotate di interfaccia grafica nel contesto del sottosistema, queste ultime possono essere avviate direttamente dal Menu Start di Windows 10 o di Windows 11, consentono di copiare e incollare contenuti tra Linux e Windows e possono essere richiamate dalla Barra dei Task.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti