Yahoo! dice "no" a Do Not Track

Yahoo! dice "no" a Do Not Track

Fin dalla sua proposta la funzionalità Do Not Track per i browser ha suscitato molte perplessità, attraverso di essa gli utenti possono specificare tramite browser se desiderano che la propria attività online venga tracciata e utilizzata per la profilazione e l'advertising.

Tale feature rappresenta però soltanto una dichiarazione d'intenti, al limite un indirizzo per gli operatori della Rete, ma non è assolutamente vincolante; a dimostrare quest'ultimo punto vi sarebbe una recente decisione dell'azienda capitanata da Marissa Mayer.

Continua dopo la pubblicità...

In pratica il gruppo Yahoo! avrebbe semplicemente deciso di non tenere conto del Do Not Track, per cui le eventuali richieste di maggiore privacy formulate dagli utenti verranno ignorate e i loro dati utilizzati nel rispetto delle policy consuete correlate al servizio.

Per motivare questa iniziativa, Sunnyvale avrebbe fatto riferimento all'esigenza di personalizzare l'esperienza della navigazione per ciascun visitatore, posizione che, plausibilmente, verrà difesa anche da altre società che non desiderano tenere conto del Do Not Track.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.