20 secondi per ricaricare uno smartphone

Eesha Khare è il nome di una studentessa californiana di appena 18 anni che ha recentemente vinto un consistente premio in denaro durante la 64esima edizione del Intel Foundation Young Scientist Award, evento organizzato dal colosso dei semiconduttori Intel e finalizzato a scoprire e sostenere giovani talenti in campo scientifico.

Nel corso della manifestazione la ragazza ha presentato un'invenzione che potrebbe presto migliorare il nostro rapporto con i dispositivi mobili grazie a tempi di caricamento brevissimi, appena 20 secondi per rinnovare completamente l'autonomia di uno smartphone.

Continua dopo la pubblicità...

Si tratta di uno speciale condensatore in grado di incamerare rapidamente grandi quantità di energia, ora il dispositivo realizzato potrà essere ulteriormente migliorato grazie ad un finanziamento pari a 50 mila dollari assegnato alla stessa Eesha.

Questo nuovo condensatore si distinguerebbe anche per la sua durata, esso infatti sarebbe in grado di sostenere olte 10 mila cicli di carica e di ricarica contro i circa mille cicli attualmente supportati dalle batterie ricaricabili comunemente in commercio.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.