30 anni di WWW

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLinkedIn: competenze digitali poco diffuse tra le donne italiane
  • SuccessivoRilasciato WordPress 3.0.1
30 anni di WWW

Il primo sito Web della Storia venne pubblicato nel 1991, ma la data di nascita del World Wide Web è stata fissata ufficialmente nel 12 marzo del 1989. Fu infatti allora che Tim Berners-Lee, considerato il padre della Rete, presentò al Cern di Ginevra le prime specifiche tecniche teoriche di quello che sarebbe stato chiamato Internet.

"Information Management: a Proposal", questo era il nome di un documento che originariamente aveva l'unico scopo di descrivere un nuovo sistema tramite il quale scienziati e ricercatori avrebbero potuto scambiarsi rapidamente informazioni a distanza. Oggi a poter accedere al Web sarebbero più di 5 miliardi di persone in tutto il Mondo.

Continua dopo la pubblicità...

Berners-Lee, che a due anni di distanza dalla presentazione del report realizzò il primo browser per la navigazione Web grazie alla collaborazione con Robert Cailliau, decise di non sfruttare la sua idea per scopi commerciali. Internet divenne così di dominio pubblico, gettando le basi per una rivoluzione che avrebbe modificato per sempre la nostra quotidianità.

Nonostante la grande generosità dimostrata da Berners-Lee e la diffusione del Web a livello globale, oggi la Rete è ancora interessata da diversi problematiche: non esisterebbe una cultura estesa della sicurezza, diversi sarebbero i nodi irrisolti relativamente alla tutela della privacy, in diversi paesi la censura sarebbe ancora feroce e oltre 2 miliardi di persone risulterebbero coinvolte dal Digital Divide.

Oggi il Web come lo conosciamo è gestito dal World Wide Web Consortium, con sede presso il MIT (Massachusetts Institute of Technology) che non a caso ha come direttore lo stesso Berners-Lee. Tra 5G, Internet delle Cose, Intelligenza Artificiale e interessi miliardari i prossimi 30 anni della Rete protrebbero essere ancora più sorprendenti di quelli già passati.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.