Amazon investe sugli e-book di seconda mano

Amazon investe sugli e-book di seconda mano

Amazon, colosso mondiale nel settore del commercio elettronico, avrebbe recentemente depositato un brevetto riguardante il mercato digitale dell'usato, di preciso si tratterebbe di un'estensione del sistema che già oggi consente agli utenti di cedere i propri titoli in prestito.

In pratica, quando un e-book viene prestato tramite la piattaforma di Jeff Bezos, questo ritorna automaticamente al legittimo proprietario una volta scaduto il periodo di validità per la cessione temporanea, ora dovrebbe essere invece possibile il passaggio a pieno titolo da un utente ad un altro.

Continua dopo la pubblicità...

In pratica la futura innovazione di Amazon non dovrebbe riguardare nello specifico il testo digitalizzato, ma più propriamente l'acquisizione dei diritti di utilizzo dello stesso, per cui in questo caso sarebbe giustificabile un prezzo inferiore all'ex novo.

Per ora non si andrebbe comunque oltre la procedura necessaria per la tutela della proprietà intellettuale su un'ipotesi a carattere commerciale, ad Amazon toccherà anche il compito di chiarire quali potrebbero essere le implicazioni dell'e-book di seconda mano su copyright ed eventuali duplicazioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.