Amazon mette Wickr in AWS

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFake review: una verifica su Amazon e Google
  • SuccessivoGoogle cambia gli "aggiornamenti" della SERP
Amazon mette Wickr in AWS

AWS (Amazon Web Services), la divisione del colosso di Seattle che si occupa dei servizi Cloud based, avrebbe deciso di acquisire la proprietà di Wickr, applicazione per la messaggistica privata pensata appositamente per garantire un elevato livello di sicurezza ad aziende di grandi dimensioni, organizzazione governative, strutture militari e utenti.

Date le sue caratteristiche Wickr è considerata più affidabile rispetto ad alternative come per esempio WhatsApp e Telegram, il suo algoritmo per la crittografia end-to-end garantisce l'inviolabilità delle comunicazioni effettuate e per questa ragione l'App viene ritenuta una concorrente diretta di Signal che è l'altra grande realtà indipendente del settore.

Wickr garantirà ai clienti di AWS sicurezza e riservatezza nei processi di trasferimento dati

I responsabili di AWS non avrebbero scelto Wickr a caso, si tratta infatti di una soluzione che integra funzionalità appositamente dedicate allo smart working e allo sviluppo di progetti in ambito collaborativo. Chi lavora sul Cloud di Amazon spesso opera sia in sede che in modalità agile e per questo motivo ha bisogno di veicolare dati in modo sicuro tramite dispositivi ad uso misto.

Per il momento nessuna delle società coinvolte avrebbe rivelato l'entità della cifra pagata da Jeff Bezos e soci per prendere il controllo di Wickr e della società di San Francisco che la implementa ormai da anni, è comunque probabile che almeno nel breve periodo quest'ultima continuerà ad operare come sempre fatto per garantire continuità di servizio ai clienti già acquisiti.

Continua dopo la pubblicità...

Come altre aziende del settore, tra cui per esempio Redmond con il suo Microsoft Azure, anche AWS è alla ricerca di commesse governative per incrementare il proprio business, dato che Wickr vanta un portafoglio clienti in cui sono presenti diversi attori istituzionali è possibile che questi ultimi possano valutare l'ingresso nel Cloud di Amazon proprio in conseguenza di tale scelta.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.