Anche Visa, Mastercard e eBay abbandonano Libra

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePlay Store: guerra contro le App dedicate ai prestiti
  • SuccessivoCisco: 700 borse di studio per esperti in Cybersecurity
Anche Visa, Mastercard e eBay abbandonano Libra

Dopo il colosso dei pagamenti elettronici PayPal, anche i circuiti di carte di credito Visa e Mastercard e il gigante delle aste online eBay avrebbero deciso di abbandonare la Libra Association, cioè l'organizzazione formata dalle aziende intenzionate a sostenere finanziariamente il progetto di Facebook dedicato alla realizzazione di una moneta virtuale.

Nel caso di Visa e Mastercard la notizia non arriverebbe del tutto inattesa, secondo indiscrezioni circolate nelle scorse settimane i due gruppi avrebbero espresso più volte delle perplessità riguardo agli inviti di Mark Zuckerberg e soci, desiderosi di un ruolo più attivo nella promozione di Libra da parte dei soggetti coinvolti "in solido".

Continua dopo la pubblicità...

Oltre che la già citata eBay, sarebbero poi fuori dai giochi per propria volontà anche Stripe, piattaforma per la gestione dei pagamenti online creata dal fondatore di Twitter Jack Dorsey, e Mercado Pago, società argentina specializzata in soluzioni finanziarie con cui trasformare il proprio smartphone in un portafoglio elettronico.

Per motivare l'allontanamento praticamente tutte le aziende fuoriuscite più di recente avrebbero fatto riferimento alle stesse ragiorni espresse qualche giorno prima dai portavoce di PayPal: Libra è certamente un'iniziativa interessante da osservare da vicino, ma per il momento preferiamo concentrarci sui nostri attuali business.

Come al solito diplomatica la reazione di David Marcus a cui Menlo Park ha affidato la responsabilità della divisione cryptovalute e Blockchain, stando alle sue dichiarazioni nessuna delle società oggi fuori dalla Libra Association avrebbe abandonato definitivamente la barca, motivo per il quale non sarebbero da escludersi collaborazioni future.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.