Android: stop alle App preinstallate

Android: stop alle App preinstallate

Nella sfida tra l'Antitrust europeo e Mountain View a prevalere sarebbe stato alla fine il primo. Sotto pressione delle autorità europee Google avrebbe infatti accettato di non imporre più la preinstallazione di alcune applicazioni del proprio network (Chrome, YouTube, Gmail, Google Maps..) ai produttori di dispositivi equipaggiati con Android.

Accusata di abuso di posizione dominante, l'azienda californiana era stata condannata a pagare una sanzione molto salata pari a 4.34 miliardi di euro. Per evitare ulteriori ripercussioni Big G avrebbe poi deciso di adottare un nuovo modello di business per le proprie App: i partner commerciali che desiderano offrirle dovranno pagarle.

Google non si sarebbe però arresa e avrebbe deciso di presentare ricorso contro la decisione dell'Authority. Nonostante ciò la compagnia dovrà porre fine a tutte le pratiche anticoncorrenziali che le sono state contestate entro il mese corrente, questo in ossequio alla sentenza che prevede una penale media del 5% sui ricavi giornalieri globali per eventuali ritardi.

In sostanza i produttori non avranno più l'obbligo di commercializzare device Android in cui le applicazioni di Google sono disponibili di default, per contro, se i partner vorranno continuare fornire tali software ai propri utenti non lo potranno più fare gratuitamente. Si dovrà pagare una commissione la cui entità non sarebbe ancora nota.

Continua dopo la pubblicità...

Senza specificare alcune cifra Mountain View avrebbe comunque parlato di una somma "contenuta". Tale onere verrà applicato soltanto a chi desidera distribuire i propri dispositivi anche nel Vecchio Continente ed è prevedibile che, a livello pratico, esso possa comportare un incremento dei prezzi per i consumatori del Vecchio Continente.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.