Chrome: meno RAM con PartitionAlloc-everywhere

Chrome: meno RAM con PartitionAlloc-everywhere

Google Chrome è ormai da tempo il browser per la navigazione Web più utilizzato al Mondo ma i suoi sviluppatori non hanno mai risolto quello che è notoriamente il suo principale difetto, un consumo eccessivo della memoria RAM che si fa sentire soprattutto a danno di chi non possiede terminali dotati di configurazioni hardware elevate.

Ora, dopo anni di attesa, Mountain View potrebbe aver trovato la soluzione ideale a questo problema grazie ad un feature chiamata PartitionAlloc-everywhere. Il nome di quest'ultima era già stato rivelato in alcune occasioni, questa sarebbe però la prima volta che esso compare ufficialmente nella documentazione dell'applicazione.

Stando alle indiscrezioni attualmente disponibili PartitionAlloc-everywhere dovrebbe essere implementata sia nella release di Chrome per Windows 10 che in quelle per Linux e per i dispositivi mobile (smartphone e tablet) equipaggiati con il sistema operativo Android. Non sarebbero però disponibili delle tempistiche per il suo roll-out, anche se esso sarebbe già operativo in fase di betatest.

Grazie alla nuova feature PartitionAlloc-everywhere, i tempi di caricamento sono più immediati e la navigazione più veloce

A livello tecnico PartitionAlloc-everywhere dovrebbe occuparsi di gestire le risorse disponibili nel terminale corrente in maniera più razionale, ottimizzandole. Ciò potrebbe garantire un avvio più rapido del browser e soprattutto tempi di caricamento molto più veloci per le pagine Web anche quando si naviga tramite device non esattamente di fascia alta.

Continua dopo la pubblicità...

Per Big G risolvere il problema della "voracità" di Chrome è divenuto ormai fondamentale, il concorrente Microsoft Edge (che come Chrome viene sviluppato a partire dalla codebase di Chromium) starebbe infatti cominciando a conquistate un market share sempre più ampio proprio grazie ad una gestione delle risorse maggiormente ottimizzata.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.