Craccato Windows 7

Craccato Windows 7

Mancano ancora pochi mesi all'uscita di Windows 7, prevista per il 22 di ottobre, ma l'ultimissimo sistema operativo di Redmond è stato già craccato; un gruppo di hacker cinesi sarebbe riuscito a violare il sistema di attivazione dell'Os in versione definitiva.

La notizia non stupisce nessuno, per qualsiasi programma, per quanto sicuro, esiste sicuramente una procedura per il crack; a stupire invece è il fatto che il nuovo sistema sia stato violato utilizzando un metodo molto simile a quello impiegato a suo tempo per craccare Vista.

Il crack è stato portato avanti con l'intenzione di trasformare una copia piratata di Windows 7 in una versione valida anche per il controllo effettuato dal Windows Genuine Advantage al momento dell'attivazione così come per gli aggiornamenti scaricati tramite Windows Update.

La violazione dell'Os è stata possibile grazie ad una procedura di attacco contro l'SLP (System Locked Preinstallation), cioè il sistema utilizzato dagli OEM per mettere a disposizione degli utenti postazioni con installazioni di Windows pre-attivate.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.