DroidCon Italy 2017, a Torino il 6 e 7 Aprile

Il Centro Congressi Lingotto di Torino sarà il palcoscenico della DroidCon Italy 2017, quarta edizione della manifestazione dedicata al sistema operativo Android e al suo ecosistema che avrà luogo il 6 e 7 aprile prossimi. L'evento è aperto a sviluppatori, designer, startup e professionisti IT interessati alle novità del Robottino Verde.

All'edizione 2017 parteciperanno esperti di Android provenienti da tutto il mondo; gli speaker verranno distribuiti su quattro diverse tracce organizzate in talk che riguarderanno svariati argomenti tra cui IoT (Internet of things), UX/UI Design, sviluppo di applicazioni per Android, sicurezza, App Marketing, tecnologie indossabili, AndroidTV e development cross-platform.

Prevista la presenza di 60 speaker nazionali e internazionali appartenenti alle più importanti aziende del Web e dell'alta tecnologia, come per esempio Google, Intel, Spotify, Zebra, Microsoft e Pinterest; attesi ben 800 partecipanti tra dipendenti di aziende operanti nei settori più innovativi, liberi professionisti, ricercatori e studenti universitari.

Diversi i partner coinvolti nell'organizzazione e la promozione dell'incontro, tra di essi la Camera di Commercio di Torino, Assintel, API, diverse università (tra le quali il Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Milano e l'Università di Torino) nonché le più importanti community di sviluppatori italiani (Codemotion, Pragmamark, Google Developer Groups).

Continua dopo la pubblicità...

La DroidCon Italy 2017 verrà seguita da 2 giorni di Hackathon durante i quali gli sviluppatori si sfideranno nella realizzazione di nuove applicazioni ed idee innovative per Android; il tema del contest verrà svelato poco prima di iniziare, le squadre dovranno realizzare un'App in 48 ore, conquistare la giuria e tentare di vincere i premi in palio.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.