Ebay: le inserzioni si creano con il Machine Learning

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSnapchat, più successo che monetizzazione
  • SuccessivoFatturazione elettronica: i commercialisti chiedono una moratoria

Gli sviluppatori di Ebay hanno creato un nuovo strumento dedicato agli inserzionisti che permette di realizzare annunci di vendita più performanti grazie al supporto del Machine Learning e dell'analisi predittiva. L'applicazione è disponibile anche in Italia sia in versione Desktop che per i dispositivi mobile equipaggiati con Android o iOS.

Tale soluzione basa il suo funzionamento su un sistema in grado di effettuare la scansione dei milioni di contenuti pubblicati quotidianamente dai venditori sulla piattaforma, in questo modo riesce ad identificare quei parametri che potrebbero massimizzare l'efficacia di un'inserzione facilitando e velocizzando la vendita del prodotto offerto.

Tra questi parametri vi sono innanzitutto le parole chiave utilizzate più frequentemente dagli utenti per ricercare gli articoli di loro interesse. Gli inserzionisti potranno inserire tali keyword nei titoli pubblicati e ricevere ulteriori suggerimenti su come modificare un testo per incrementare la possibilità di generare le conversioni desiderate.

Ebay non ha certo dovuto faticare per reperire i dati necessari al training di questo algoritmo, ad oggi infatti il numero delle inserzioni presenti giornalmente nel suo database sarebbe superiore al miliardo. Sarebbero poi ben 13.5 milioni le inserzioni pubblicate soltanto tramite device mobile ogni 24 ore.

La nuova applicazione di Ebay sarebbe stata pensata proprio per coloro che inviano le loro inserzioni da smartphone, utilizzatori che da tempo richiedevano una soluzione più immediata per la pubblicazione dei propri prodotti. Trattandosi di una tecnolige incentrata sull'Intelligenza Artificiale è logico aspettarsi ulteriori miglioramenti nel prossimo futuro.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.