Facebook: 2 milioni di euro per le PMI italiane

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLo smart working italiano è il più sicuro
  • Successivo E-commerce: Amazon lancia la "Consegna Senza Fretta"
Facebook: 2 milioni di euro per le PMI italiane

Facebook ha messo a disposizione uno stanziamento pari a 2 milioni di euro, erogati in parte in finanziamenti e in parte di advertising, per sostenere le piccole e medie imprese presenti nell'area di Milano e della Capitale in un periodo non semplice come quello attuale. Nel complesso le aziende sovvenzionate dovrebbero essere 580.

L'iniziativa italiana rientra nel quadro di un piano di sostegno molto più ampio che prevede di offrire circa 100 milioni di dollari sotto forma di aiuti in denaro e crediti pubblicitari a livello internazionale. Come precisato dagli stessi portavoce di Menlo Park, il contributo sarebbe stato pensato appositamente per le attività che hanno subito o potrebbero subire delle interruzioni a causa dell'emergenza pandemica in atto.

Continua dopo la pubblicità...

In questo modo Mark Zuckerberg e soci avrebbero previsto di poter sostenere fino a 30 mila imprese in 30 diversi Paesi. Gli aiuti forniti potranno essere utilizzati per diverse finalità tra cui supportare la propria forza lavoro, far fronte ai costi operativi e di affitto, creare connessioni con un maggior numero di clienti e sostenere la comunità di riferimento.

Solo le aziende in sofferenza a causa del coronavirus potranno beneficiare di questi soldi

Per poter accedere ai contributi è necessario presentare una domanda e sono previsti dei requisiti minimi: avere tra i 2 e i 50 dipendenti, essere in attività da oltre un anno, avere subito le conseguenze del Coronavirus (Sars-Cov-2) e dei lockdown imposti per il contrasto ad esso, trovarsi o essere vicini a un luogo in cui opera la società che fa capo al social network.

Per scoprire quando sarà possibile fare richiesta per il finanziamento nella propria area si potrà visitare questa pagina e selezionare il Paese in cui si trova la propria azienda. Le candidature sono già aperte per l'Italia e i documenti richiesti per la presentazione della domanda sono: atto costitutivo e statuto, registrazione o licenza aziendale, accordo di partnership e certificato di iscrizione al Registro delle Imprese.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.