Facebook lancia la versione Lite

Facebook lancia la versione Lite

Per evitare possibili problemi derivanti dal sovradimensionamento di un servizio che ha da tempo raggiunto dimensioni planetarie, i vertici di Facebook hanno deciso di lanciare una versione Lite del social network più utilizzato della Rete; per contro Twitter ha invece deciso di estendere le sue funzionalità.

Facebook Lite, pensato inizialmente per i mercati degli Stati Uniti e dell'India, non è altro che la riproposizione del network privo di numerose features accessorie e molto più concentrato sulla comunicazione tra utenti, con un evidente vantaggio per i tempi di caricamento delle pagine.

Naturalmente, ma c'era da aspettarselo, la "cura dimagrante" a cui si è sottoposto Facebook per la versione Lite non ha riguardato la pubblicità che, nel contesto di pagine meno affollate, acquista un maggior risalto e favorisce la predisposizione al click.

Twitter ha invece modificato di recente i suoi termini di utilizzo, per cui ora sarà consentito anche l'ingresso a inserzionisti che desiderano approfittare di una platea di 45 milioni di utilizzatori per proporre i propri servizi e i propri prodotti; in ogni caso per il momento nelle pagine del network non dovrebbero comparire banner pubblicitari.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.