HP si sdoppia per superare la crisi

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email

Il produttore statuntense Hewlett-Packard avrebbe deciso di dividersi in due parti nell'ottica di un rilancio dal punto di vista commerciale; in pratica l'azienda avrebbe intenzione di separare le divisioni personal computer e stampanti da quelle dedicate ad altro hardware, software e servizi per l'enterprise.

I vertici della HP, azienda nata presso Palo Alto (California) ben 75 anni fa, starebbero valutando questa ipotesi da molto tempo; ora il tempo delle decisioni irrevocabili sarebbe ormai giunto, e il gruppo potrebbe finire di sdoppiarsi entro il 2015.

La compagnia rappresenta ancora oggi un colosso nel settore dell'High Tech, ma negli ultimi anni ha dovuto ricorrere a pesanti licenziamenti per mantenere i conti in ordine; il valore dei titoli azionari, pur ritornato ad un buon livello negli ultimi mesi, sarebbe ben lontano dalle quotazioni degli anni '90.

L'azienda capitanata da Meg Whitman starebbe soffrendo in particolare la concorrenza dell'asiatica Lenovo, attualmente più della metà del suo fatturato deriverebbe dalla distribuzione di Pc e stampanti, ma con una perdita di oltre il 7% nel corso dell'ultimo anno.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti