Italia: banda larga e... costosa

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMulte salate per il software illegale
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

La rivista Altroconsumo ha condotto un'inchiesta sui prezzi praticati dai provider delle connettività broadband nei diversi paesi del Vecchio continente dai cui dati l'ADSL italiana risulta essere la più cara d'Europa. La causa sembrerebbe da ricercarsi, come al solito, nella scarsa o pressochè assente concorrenza in questo settore di mercato.

Belgio, Francia, Germania, Olanda, Portogallo, Gran Bretagna, Spagna e Italia; questi i paesi presi in considerazione da Altroconsumo per la sua inchiesta. Le tariffe sono diminuite anche nel nostro paese, infatti se si prendono in considerazione i prezzi del 2005 si nota che in quel periodo l'ADSL costava circa 1/3 in più rispetto ad oggi, mentre la velocità è considerevolmente aumentata. Ma è proprio il basso rapporto velocità/prezzo che rende l'Italia il paese più caro.

Un esempio: al momento la tariffa flat più economica in Italia è quella messa a disposizione da Tele2: "ADSL Flat 2 Mega" che costa 18,90 Euro al mese; in Olanda la tariffa più bassa è invece quella praticata da 12Move: 10 Euro al mese, sempre per 2 mega.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.