IVA più bassa per l'e-payment

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteConfindustria Digitale contro il compenso per copia privata
  • SuccessivoApple: performance migliori con i nuovi standard per il Web
IVA più bassa per l'e-payment

La riforma del sistema fiscale attualmente ipotizzata dal Governo Conte presenterebbe anche una misura volta a favorire cittadini e imprese che decidono di effettuare i propri acquisti ricorrendo a strumenti per i pagamenti elettronici, nello specifico l'intenzione dovrebbe essere quella di introdurre un taglio dell'IVA per le transazioni tramite e-payment.

L'obbiettivo di un'iniziativa del genere dovrebbe essere innanzitutto quello di stimolare la domanda di beni e servizi in un momento di crisi a danno delle attività economiche e delle capacità di spesa degli Italiani, in secondo luogo si disporrebbe di un nuovo mezzo basato sugli incentivi e non sulla repressione per combattere l'evasione fiscale.

Come sottolineato dal Presidente del Consiglio, difficilmente un riforma completa del Fisco italiano potrà essere portata a termine nel breve periodo, osservazione che se non altro dimostra un certo realismo, ma quella finalizzata a supportare il ricorso alla moneta elettronica potrebbe rivelarsi una misura di semplice applicazione nonché un modo per ridurre la pressione fiscale.

Il riferimento di Conte riguarda chiaramente quanto contenuto nella manovra 2020 dove vengono descritte le specifiche del cosiddetto Piano Italia Cashless, esso prevede di introdurre un bonus da erogare all'inizio del prossimo anno in relazione alle spese effettuate tramite strumenti di pagamento tracciabili nei comparti in cui è ancora frequente l'uso dei contanti.

A tal proposito è utile ricordare che dal I luglio 2020 le Pubbliche Amministrazioni italiane avrebbero dovuto permettere i pagamenti attraverso la piattaforma PagoPA, l'emergenza sanitaria creatasi in seguito alla pandemia di Coronavirus (Sars-Cov-2) avrebbe però messo in discussione questa scadenza e la svolta verso il cashless sembrerebbe lontana anche a livello istituzionale.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.