Mezzo miliardo per il crowdinvesting italiano

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteNetflix apre al gaming contro il rallentamente degli iscritti
  • SuccessivoJack Dorsey: bitcoin è portatore di pace
Mezzo miliardo per il crowdinvesting italiano

L'Osservatorio sul crowdinvesting della School of management del Politecnico di Milano osserva che nel corso dell'ultimo anno (da giugno 2020 a giugno 2021) i finanziamenti acquisiti attraverso questa modalità sono stati pari a oltre mezzo miliardo di euro, per la precisione 503.7 milioni con un incremento pari al 172% in 12 mesi.

Il crowdinvesting è una particolare tipologia di crowdfunding, si tratta in sostanza di una modalità di investimento collettivo non necessariamente coordinato ("crowd" significa infatti "folla") attraverso cui la raccolta del capitale avviene tenendo conto del fatto che la remunerazione derivante riguarderà il capitale stesso sotto forma di rendimento.

Attualmente la Consob, cioè la Commissione nazionale per le società e la Borsa, autorizza 51 piattaforme per la raccolta di finanziamenti tramite crowdinvesting, questi ultimi da soli avrebbero generato collocamenti di equity per 127.6 milioni di euro e flussi da minibond per 22.3 milioni. A manifestare le performance migliori sarebbe stato in particolare il crowdfunding immobiliare.

Nel caso specifico di quest'ultimo sarebbero già operative ben 18 piattaforme che erano solo 2 nel 2018 per poi diventare 11 lo scorso anno. Le iniziative relative al real estate avrebbero permesso di raccogliere 85.2 milioni di euro in finanziamenti di cui 34.3 milioni da equity e 50.9 milioni da attività di landing. Nel complesso parliamo di un +75% in 12 mesi.

Le analisi effettuate dall'Osservatorio hanno riguardato tutte le varianti del crowdinvesting, quindi sia quelle ispirate all'equity-based model, cioè tramite la sottoscrizione di quote di capitale di rischio, che quelle incentrate sul lending-based model che si avvicina maggiormente alla tradizionale concessione di prestiti per un progetto.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti