L'e-commerce in Italia vale 16 miliardi di euro

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFestival ICT 2014: 6 Novembre a Milano
  • SuccessivoSMX Milan 2014: il 13 e 14 Novembre a Milano arriva l'expo del marketing digitale
L'e-commerce in Italia vale 16 miliardi di euro

Secondo quanto riportato dall'ultimo studio effettuato dall'Osservatorio del Politecnico di Milano, il giro d'affari del commercio elettronico in Italia avrebbe registrato un incremento pari al 15% nel corso degli ultimi 12 mesi, parliamo di ben 16 miliardi di euro tra i quali 11.7 miliardi di euro generati attrverso il cosiddetto e-commerce business to consumer.

Per il momento la maggior parte delle transazioni (circa il 90%) riguarderebbero l'acquisto di beni e servizi tramite dispositivi come per esempio i Pc desktop (ma anche i tablet); buone notizie anche per quanto riguarda il commercio online effettuato attraverso gli ormai diffusissimi smartphone, con un market share passato dal 3 al 9% nel giro di un anno.

Continua dopo la pubblicità...

In forte crescita nella Penisola anche il mercato dell'advertising, nel complesso il giro d'affari nostrano della pubblicità su Internet avrebbe raggiunto per la prima volta quota 2 miliardi di euro; alla base di ciò un incremento del 14% rispetto ai dati del 2013. Attualmente i soli annunci muoverebbero circa il 13% dei capitali attualmente coinvolti nel commercio elettronico.

Mentre la pubblicità sulle Internet Tv cresce insieme a quella mobile (+50% in un anno), a pagarne le spese non sarebbero i broadcaster televisivi tradizionali così come la radio, che sostanzialmente dovrebbero chiudere l'anno con un pareggio o con un calo tutto sommato contenuto, ma una carta stampata sempre meno apprezzata dagli inserzionisti.

Buono anche l'andamento del mercato dedicato alla compravendita di contenuti da fruire su dispositivo mobile (20% in circa 12 mesi con un giro d'affari però ancor oggi al di sotto del miliardo di euro, 630 milioni di euro), a primeggiare in questo caso sarebbero in particolare la transazioni riguardanti le applicazioni installabili su smartphone e tablet con un incremento del 40% rispetto all'anno precedente.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.