Larry Page parla del futuro di Google

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteInternet Explorer 11 supera la versione 8
  • SuccessivoSamsung non vuole pagare Microsoft per Android
Larry Page parla del futuro di Google

Larry Page, CEO e co-fondatore del gruppo di Mountain view, ha recentemente rivelato quelli che dovrebbero essere gli obiettivi futuri della propria azienda; tutti i particolari a riguardo sarebbero stati pubblicati in un articolo dal Financial Times al quale l'amministratore delegato avrebbe rilasciato una delle sue non frequentissime interviste.

A leggere quanto riportato, appare immediatamente evidente il livello di ambizione della compagnia californiana: nata con lo scopo di organizzare le informazioni presenti su Internet per renderle fruibili tramite un motore di ricerca, Google dovrebbe diventare un'azienda in grado di dedicare il proprio lavoro al "miglioramento delle condizioni umane".

Continua dopo la pubblicità...

Alcuni dei progetti che oggi farebbero soltanto da corollario al core business di Big G, si pensi per esempio alle auto che si guidano da sole, agli investimenti effettuati nel settore delle cure mediche e alle prospettive createsi nel settore della robotica, potrebbero diventare presto fondamentali per gli stessi destini di Google, più dell'advertising e di Android.

Sempre secondo Page, è logico pensare che con l'evoluzione della robotica e la creazione di automi sempre più avanzati questi ultimi finiranno per prendere il posto dell'uomo nello svolgimento di numerosi compiti; un'eventualità che molto probabilmente creerà più di un malcontento, ma che non potrà essere evitata in alcun modo.

Essendo convinto che tale cambiamento si renderà prima o poi necessario, Page avrebbe sottolineato che suo parere Google non dovrà mancare all'appuntamento ed esserne protagonista; questo perché quando si avranno a disposizione computer e robot ancora più "intelligenti", anche il concetto stesso di lavoro e le modalità con cui esso viene effettuato dall'uomo dovranno cambiare.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.