Lineage OS, il successore della CyanogenMod

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteL'Europa decide su WhatsApp e condivisione dei dati
  • SuccessivoWindows 10 cresce, Microsoft Edge no
Lineage OS, il successore della CyanogenMod

Utilizzata da tantissimi appassionati del modding durante gli ultimi anni, la CyanogenMod dovrà essere obbligatoriamente abbandonata a causa del naufragio del progetto che, a seguito della fallimentare amministrazione da parte di promotori, non verrà più supportata. Fortunatamente Lineage OS, di fatto il suo successore, è ormai quasi pronto.

Attualmente in versione nightly già sperimentata su un primo smartphone, un HTC 10, Lineage OS è nato per offrire un aggiornamento a coloro che avevano installato CyanogenMod 14.1, release basata su Android 7.1.1 ("Nougat") che a partire dal 31 dicembre scorso non potrà più appoggiarsi all'infrastruttura tecnica che la Cyngn Inc. offriva per questa ROM.

Continua dopo la pubblicità...

I responsabili di Lineage OS hanno recentemente presentato anche il logo della nuova piattaforma nel quale vengono raffigurati tre cerchi bianchi su sfondo verde connessi tra loro; un chiaro riferimento alla finalità del progetto che mira a collegare tra loro tutte le versioni del Robottino Verde, fornendo anche le patch di sicurezza per i rilasci più recenti.

Così come CyanogenMod 14.1, anche Lineage OS è stato sviluppato intorno ad Android 7.1.1, esso prende spunto come il suo predecessore dal progetto progetto AOSP (Android Open Source Project) ma non è in alcun modo collegato a Mountain View e richiede che le applicazioni "Google" e "Google Apps" vengano istallate separatamente.

Trattandosi di una nightly, praticamente un'anteprima in fase Alpha, Lineage OS deve essere considerato per il momento un sistema operativo instabile; il suo utilizzo è quindi assolutamente sconsigliato negli ambienti di produzione. Ad oggi non è stata ancora effettuata alcuna comunicazione ufficiale relativamente alla data del rilascio definitivo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.