Microsoft mette l'AI nelle presentazioni di PowerPoint

Diffusissimo in ambito business per le presentazioni aziendali, PowerPoint può oggi contare sul supporto dell'Intelligenza Artificiale per permettere agli utilizzatori di creare slide ancora più efficaci. Microsoft ha deciso inoltre di implementare alcune nuove funzionalità che consentano di migliorare la capacità oratoria dell'utilizzatore così da accrescere ulteriormente l'impatto degli elaborati ottenuti.

Parliamo nello specifico di Presenter Coach, una feature che sfrutta proprio l'AI con lo scopo di mettere a disposizione dei feedback nel corso delle presentazioni, sostanzialmente dei suggerimenti riguardanti i punti di forza su cui investire e le criticità che potrebbero rendere l'esposizione meno interessante per gli ascoltatori.

A livello pratico il funzionamento di questo strumento è abbastanza semplice, Presenter Coach ascolta infatti le parole dell'oratore attraverso un microfono, fatto questo rileva i termini impiegati, le pause e gli eventuali momenti di incertezza. Tutti questi dati vengono poi valutati per consigliare le strategie migliori con cui rielaborare un discorso.

I feedback verranno generati sia durante l'esposizione, per così dire "in diretta", che alla sua conclusione. E' poi possibile esportare una reportistica completa che varierà a seconda del modo in cui sono state presentate le slide, la piattaforma è infatti in grado di capire se un intervento è stato effettuato "a braccio" o leggendo un testo.

Per evitare di distrurbare lo speaker, Presenter Coach svolgerà la sua funzione soltanto durante le prove di presentazione e non nel corso del suo svolgimento. La nuova feature diventerà accessibile entro l'estate tramite la versione Web based di Power Point, solo successivamente sarà inclusa anche nella variante dell'applicazione per i Desktop.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.