Microsoft e OGR: formazione per gli startupper

Microsoft e OGR (Officine Grandi Riparazioni) hanno dato vita ad un partnership finalizzata al sostegno di startup e scale up. L'iniziativa, che avrà la città di Torino come centro nevralgico, viene sviluppata nel quadro di un programma globale (Microsoft for Startups) a supporto delle giovani imprese innovative per il quale la Casa di Redmond ha previsto un investimento pari a mezzo miliardo di dollari.

L'accordo prevede lo svolgimento di corsi di formazione, la possibilità di partecipare ad occasioni di networking, la disponibilità di un database di contatti a livello internazionale che potrebbero semplificare la realizzazione di nuove idee e una dotazione tecnologica a cui aziende appena nate o in divenire, e di piccole dimensioni, non potrebbero accedere da sole.

Continua dopo la pubblicità...

Diversi gli obbiettivi alla base della collaborazione: stimolare l'economia del territorio grazie all'apporto di nuove tecnologie, diffondere maggiormente le skill digitali e incrementare la partecipazione delle startup in settori particolarmente avanzati come quelli del Cloud Computing, dell'Intelligenza Artificiale, del Machine Learning e dei Big Data.

Ad oggi l'Italia sta attraversando non senza fatica un processo di Digital Transformation che in altre realtà non soltanto occidentali è già stato affrontato da diverso tempo, il progetto di Microsoft e OGR è volto in particolare a moltiplicare le competenze digitali favorendo l'accesso a strumenti che potrebbero massimizzare la produttività e ottimizzare l'impiego di risorse.

A imprenditori, studenti e sviluppatori verrà messo a disposizione anche il supporto di esperti e mentor che forniranno indicazioni sia di carattere tecnico che manageriale. Sono infine previsti degli hackathon, sostanzialmente dei contest basati sullo sviluppo di nuovi progetti, durante i quali i partecipanti potranno confrontarsi scambiando idee ed esperienze.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.