Mosley chiede a Google di spingere sulla censura

Mosley chiede a Google di spingere sulla censura

Max Mosley, miliardario londinese conosciuto per essere stato il gran capo della Formula Uno, ha incaricato i propri legali di richiedere davanti ad un giudice che i vertici di Google introducano nella propria piattaforma un sistema in grado di censurare anche più pagine Web alla volta.

Probabilmente Mosley è più noto per lo scandalo che lo ha coinvolto che per la sua attività di organizzazione sportiva, le sue foto scattate durante un'orgia con delle prostitute vennero infatti pubblicate su una rivista per poi fare il giro del Mondo tramite Internet.

Proprio per via di quanto accaduto il magnate sarebbe da tempo in guerra con Google con l'obiettivo di obbligare quest'ultimo ad applicare una politica molto più aggressiva in tema di cancellazione dei contenuti, in particolare per quanto riguarda le immagini finite nel suo indice.

Mosley ottenne a suo tempo un risarcimento pari ad oltre 70 mila euro dall'editore che per primo decise di pubblicare le foto collegate al suo scandalo personale, ad oggi però la battaglia contro il motore di ricerca più grande della Rete sarebbe ancora ad un punto morto.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.