Mountain View si prepara e smembrare Google+?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteHp acquista Aruba Networks per 2.7 miliardi di dollari
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Sundar Pichai, responsabile di molti prodotti brandizzati da Mountain View, avrebbe approfittato del palcoscenico del Word Mobile Congress 2015 di Barcellona per annunciare alcune grandi novità per il futuro del social netrwork Google+; quest'ultimo infatti potrebbe essere suddiviso in tre differnti spin-off.

Per il momento la notizia di tale iniziativa non sarebbe stata associata a un gran numero di dettagli, quello che si sa è che l'azienda capitanata da Larry Page avrebbe intenzione di rendere indipendenti due componenti della piattaforma, Photos e Streams, a cui se ne dovrebbe aggiungere un terzo già noto, Hangouts.

Fino ad ora Google+ doveva assolvere "da solo" (cioè in modo centralizzato) numerosi compiti tra cui anche permettere agli utenti di curare le proprie relazioni sociali con gli altri iscritti, fornire uno spazio per la gestione e la condivisione delle immagini, consentire la crircolazione dei contenuti e supportare le comunicazione online.

Tutte funzionalità implementate più che egregiamente dagli sviluppatori di Big G, ma che gli internauti si sarebbero dimostrati sempre abbastanza restii ad utilizzare; come è noto infatti, la presenza in Google+ di centinaia di milioni di utenti è dovuta quasi esclusivamente all'integrazione con il network di Mountain View.

Continua dopo la pubblicità...

E' comunque molto probabile che l'azienda californiana non abbia intenzione di cancellare del tutto il progetto Google+ (l'umiliazione di fronte a Facebook e Twitter sarebbe troppa, per non parlare degli investimenti già effettuati), ma difficilmente il social network potrà continuare ad esistere senza un opportuno ridimensionamento o, quanto meno, passando attraverso un serio e profondo ripensamento.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.