Nvidia acquisisce ARM

Nvidia acquisisce ARM

E' ormai ufficiale la notizia dell'acquisizione di ARM, azienda leader nel settore dei semiconduttori di proprietà della SoftBank, da parte di Nvidia, una delle realtà più note (se non la più nota) a livello mondiale nel settore della produzione di GPU. L'operazione dovrebbe avere un costo pari a 40 miliardi di dollari, quasi 34 miliardi di euro.

Tale somma dovrebbe essere versata in parte in contanti e in parte in azioni, grazie ad essa Nvidia avrà a disposizione conoscenze, competenze e brevetti grazie ai quali svolgere un ruolo da protagonista nel mercato mobile, comparto per il quale il gruppo di Santa Clara ha fino ad ora faticato a programmare una strategia vincente.

Continua dopo la pubblicità...

Quando circa 4 anni fa ARM finì nelle mani della SoftBank quest'ultima versò ben 32 miliardi di dollari per completare l'acquisizione, alcuni analisiti avrebbero posto l'attenzione sui passaggi di proprietà particolarmente ravvicinati subiti dalla compagnia di Cambridge ma è probabile che SoftBank volesse approfittare del momento favorevole per incassare i frutti del proprio investimento.

Un gigante dell'elettronica nel mercato dei chip

Ora che l'acquisizione è divenuta ufficiale l'ultima parola spetterà alle autorità antitrust che dovranno concedere il loro nullaosta, quest'ultimo però non è necessariamente scontato perché quello che si profila all'orizzonte è un gigante dell'elettronica dalle dimensioni inedite e in grado di esprimere una posizione dominante in un mercato fondamentale per l'innovazione come quello dei chip.

Nel caso di questa operazione l'iter per l'approvazione da parte delle autorità di controllo sarà ancora più complesso in quanto coinvolgerà gli antitrust di Gran Bretagna, Cina, Unione Europea e USA. SoftBank continuerà in ogni caso ad avere un ruolo attivo nonostante la cessione in quanto dovrebbe conservare il 10% della proprietà di ARM.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.