Polemiche sulla privacy per Ubuntu 12.10

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple blocca le ricerche "hot" su Siri
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Polemiche sulla privacy per Ubuntu 12.10

Ubuntu 12.10 (Quantal Quetzal) è stato rilasciato pochi gioni fa dalla Canonical senza introdurre particolari modifiche rispetto alla 12.04; tra le funzionalità inserite in questa release vi è anche l'introduzione di risultati targati Amazon nelle ricerche, una feature che ha dato vita ad alcune polemiche.

A farsi portavoce di tali istanze sarebbe stata in particolare la Electronic Frontier Foundation, secondo i suoi esponenti la partnership con il colosso del commercio elettronico capitanato da Jeff Bezos porrebbe numerose perplessità dal punto di vista della tutela della privacy.

Il problema starebbe nel fatto che le i risultati relativi ai prodotti Amazon risulterebbero disponibili attraverso la Dash, cioè lo strumento utilizzato dagli utenti della distro per reperire velocemente applicazioni e risorse; teoricamente ogni ricerca effettuata dall'interno del sistema potrebbe essere quindi monitorata.

Quando un utente lancia un input dalla Dash, quest'ultimo viene raccolto tramite connessione HTTPS e permette di produrre delle risposte che vengono restitute al client identificato univocamente attraverso l'IP associato; tale dato permetterebbe quindi di profilare un utilizzatore per finalità commerciali.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.