Project Spartan arriva su Windows 10

Project Spartan arriva su Windows 10

La build 10049 della preview tecnica di Windows 10 attualmente a disposizione degli utenti che hanno aderito al programma "Inside" contiene un'importante novità, essa è infatti la prima versione del sistema operativo a presentare anche il nuovo browser sviluppato da Big M per la sostituzione di Internet Explorer.

Parliamo naturalmente di Project Spartan (questo il suo nome in attesa del brand che verrà approvato presto o tardi dall'azienda californiana); inizialmente quest'ultimo potrà essere testato soltanto da coloro che hanno optato per il sistema di aggiornamento delle build denominato "Fast", per gli altri (quelli che hanno scelto l'impostazione "Slow") ci sarà ancora da aspettare.

Continua dopo la pubblicità...

A caratterizzare Spartan sarebbe in particolare l'interfaccia grafica minimalista, per molti versi simile a quella del concorrente Google Chrome, la sostanziale assenza di retrocompatibilità per i Web standards meno recenti e l'abbandono di alcune componenti ormai obsolete come per esempio i controller ActiveX.

Tra i vantaggi derivanti dall'utilizzo di questo nuovo browser vi sarebbe anche l'integrazione con l'assistente intelligente alle ricerche Cortana, funzionalità che però dovrebbe essere disponibile almeno inizialmente per i soli utilizzatori residenti negli Stati Uniti; nuovissimo anche il motore di rendering scelto dai developers che è ora EdgeHTML.

Quest'ultimo non verrà condiviso con la versione di Internet Explorer installata in Widows 10, tale programma continuerà infatti ad essere disponile per soddisfare le esigenze relative al supporto delle tecnologie non più compatibili con Spartan che diventerà invece il browser di default del sistema.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.