Pubblicato l'avvio per il Servizio civile digitale

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Pubblicato l'avvio per il Servizio civile digitale

Il Ministero per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale informa che il Dipartimento per le politiche giovanili ha pubblicato il nuovo avviso per il Servizio civile universale, al cui interno vengono lanciati anche il Servizio civile digitale, promosso dal Dipartimento per la trasformazione digitale, e il Servizio civile ambientale, promosso Ministero della transizione ecologica.

Gli enti che hanno già effettuato l'iscrizione all'albo hanno quindi tempo fino alle 14.00 del 10 marzo 2022 per la presentazione dei programmi dedicati nello specifico al Servizio civile digitale. Per lo svolgimento di questa fase sono stati previsti un totale di 2.400 operatori volontari come stabilito in precedenza nel Programma quadro di Servizio civile digitale.

Formazione digitale per un milione di persone per sostenere lo sviluppo del Paese

L'iniziativa rientra nelle misure finalizzare all'implementazione della misura del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) dedicata allo sviluppo delle competenze digitali, a tal proposito si prevede infatti che nel triennio 2022/2024 il Servizio civile digitale consentirà di innalzare il livello delle skill di circa 1 milione di cittadini attraverso l'operato di circa 10 mila volontari.

Relativamente alla dotazione finanziaria, per il periodo considerato è stato stanziato un importo pari a 55 milioni di euro, i volontari dovranno avere un'età compresa tra i 18 e i 28 anni e al termine del percorso riceveranno un attestato del servizio prestato alla comunità nazionale nonché una certificazione delle competenze acquisite.

Possono partecipare al progetto non solo gli enti iscritti all'albo ma anche tutte le organizzazioni non ancora iscritte promotrici di iniziative per l'alfabetizzazione digitale che avranno la possibilità di fare rete con gli enti titolari. Ciascun ente che abbia prestato adesione può presentare un unico programma di intervento, anche in caso di co-programmazione o co-progettazione con altri.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti