Sempre più aziende dal Cloud al Multicloud

Sempre più aziende dal Cloud al Multicloud

Il report "Cloud networks: shifting into hyperdrive" redatto da Censuswide per conto di Barracuda Networks evidenzierebbe come il numero delle aziende che decidono di ricorrere ai servizi di più provider Cloud sarebbe in costante aumento. Questa tendenza non avrebbe però portato alla ricerca di nuovi fornitori favorendo posizioni già consolidate.

Nell'80% dei casi infatti il provider scelto per l'infrastruttura Cloud della propria azienda sarebbe Azure, ricercando delle alternative per una maggiore differenziazione dei servizi la scelta ricadrebbe poi nel 75% dei casi su AWS (Amazon Web Services) o sulla Google Cloud Platform. Il fatto di rivolgersi ad operatori così affidabili non escluderebbe comunque il verificarsi di problemi.

Continua dopo la pubblicità...

A tal proposito circa il 70% degli intervistati avrebbe fatto riferimento al manifestarsi di latenze durante l'utilizzo di applicazioni Cloud based, nello stesso modo il 56% del campione avrebbe citato le difficoltà di accesso dei Cloud Services tra i maggiori ostacoli per una fruizione delle funzionalità disponibili paragonabile a quella delle infrastrutture locali.

Per far fronte a queste problematiche le aziende si appoggerebbero a metodi di accesso come l'MpLS (Multiprotocol Label Switching) che si rivelerebbero però particolarmente costosi, soprattutto durante i picchi di traffico che sono tra i fattori in grado di incidere maggiormente sui consumi delle risorse messe a disposizione dai Cloud provider.

La gestione dei servizi Cloud potrebbe essere semplificata dall'impiego di soluzioni Sd-Wan (Software Defined networking in a Wide Area Network), ad oggi però circa il 60% delle imprese si dimostrerebbero perplesse nei confronti della loro adozione considerando che potrebbero avere un impatto difficilmente prevedibile sulla spesa.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.