Snapchat testa nuove soluzioni di video advertising

Snapchat testa nuove soluzioni di video advertising

Snapchat è una delle applicazioni per la messaggistica istantanea più utilizzate al Mondo, il progetto però faticherebbe a monetizzare e ad attrarre investimenti da parte degli inserzionisti. Per questo motivo i suoi responsabili starebbero sperimentando un nuovo modello di business, sempre basato sull'advertising ma incentrato questa volta su annunci video che non potranno essere ignorati.

Nello specifico parliamo di brevi filmati, la cui durata non dovrebbe essere superiore ai 6 secondi, che le aziende potranno pubblicare con la garanzia che gli utenti saranno obbligati a visualizzarli. Non si potranno infatti interrompere per passare all'utilizzo dell'App, una volta avviati la loro riproduzione proseguirà fino all'ultimo frame.

Questo nuovo formato sarebbe stato implementato in seno al progetto "Commercials" e dovrebbe essere introdotto ufficialmente su tutta la piattaforma il 15 maggio. Almeno inizialmente esso dovrebbero comunque rimanere escluso da alcuni sezioni importanti di Snapchat come per esempio le "Storie" e il feed Discover.

Se da una parte tale iniziativa sarebbe stata motivata dall'esigenza di venire incontro alle istanze degli inserzionisti, dall'altra è logico pensare che gli utenti non saranno particolarmente entusiasti del fatto di non poter bloccare i video pubblicitari. A questo proposito però i portavoce di Snap Inc. avrebbero affermato che i membri della community dovranno per forza di cose abituarsi.

Continua dopo la pubblicità...

Le ultime rilevazioni riguardanti l'andamento dell'advertising su Snapchat avrebbero evidenziato come il 66% dei suoi utilizzatori ignorerebbe del tutto le inserzioni pubblicitarie, saltandole o interrompendole quasi immediatamente. Considerando una perdita di esercizio pari a 350 milioni di dollari nell'ultimo trimestre, appare quindi chiaro che il modello di business adottato fino ad oggi non si sia rivelato efficace.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.