Steve Ballmer critica Micrsoft sul mobile

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMeet Magento Italy 2016, a Milano il 3-4 Marzo
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Steve Ballmer critica Micrsoft sul mobile

Il vulcanico Steve Ballmer, CEO della Casa di Redmond dopo il regno di Bill Gates, avrebbe recentemente criticato Microsoft per la sua strategia di espansione nel mercato mobile, settore dove l'azienda californiana è entrata in ritardo rispetto alla concorrenza e nella quale sembrerebbe non riuscire ad affermarsi nonostante i molteplici sforzi.

A parere dell'ex massimo dirigente di Big M, il gruppo faticherebbe a conquistare un market place rilevante con i dispositivi Lumia, Windows 10 e Windows Phone perché mancherebbe di una direzione con la quale orientare il proprio business; in sostanza si tratterebbe di una critica neanche tanto velata alle scelte dell'attuale amministratore delegato.

Satyia Nadella avrebbe fatto molto per permettere alla multinazionale di conquistare importanti quote di mercato in comparti strategici come per esempio quello del Cloud, ma non si sarebbe dimostrato altrettanto capace di guidare Microsoft in un percorso che avrebbe reso i device della società alternativi alle soluzioni basate su iOS e Android.

A conferma delle parole di Ballmer vi sarebbero i risultati registrati dall'ultima trimestrale di cassa di Redmond, essa infatti evidenzierebbe un vero e proprio crollo dei device equipaggiati con i sistemi operativi della famiglia Windows; il grande cambiamento iniziato anni fa con l'acquisizione di Nokia non avrebbe portato ai risultati sperati.

Continua dopo la pubblicità...

Ballmer non avrebbe comunque espresso soltanto delle critiche, sottolineando parole di elogio per i risultati ottenuti in settori come quello dell'intrattenimento domestico; secondo la sua opinione, però, il motto "mobile-first, cloud-first", coniato per rappresentare la nuova era di Nadella, sarebbe rimasto fino ad ora un semplice slogan.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.