Tentativo di estorsione ai danni di Symantec

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAnonymous intercetta le comunicazioni dell'FBI
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Tentativo di estorsione ai danni di Symantec

La Symantec, azienda specializzata nella creazione di soluzioni per la sicurezza informatica, avrebbe subito un tentativo di estorsione in seguito al furto di alcuni codici sorgenti; gli attaccanti avrebbero chiesto un esborso pari a 50 mila dollari per evitarne la diffusione in Rete.

La richiesta del denaro sarebbe provenuta da un non meglio precisato personaggio conosciuto con il nome di Anonymousabu e sedicente portavoce del gruppo di hacktivisti Anonymous; il convolgimento di questa crew nella vicenda non sarebbe stato però accertato.

Secondo indiscrezioni, gli uomini di Symantec avrebbero accettato la proposta pervenuta, non sarebbe chiaro però se ciò sia stato dovuto ad una reale resa dell'azienda o ad un tentativo di prendere tempo nell'attesa di scoprire i responsabili del ricatto.

Alla fine non sarebbe stata comunque pagata alcuna somma di denaro, i codici inoltre sarebbero stati pubblicati su Internet rendendo invalida qualsiasi richiesta da parte degli attaccanti; la Symantec avrebbe inoltre affermato di aver sempre agito sotto la guida della polizia.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.