Una tregua per i brevetti tra Google e Microsoft

Una tregua per i brevetti tra Google e Microsoft

La Patent War globale che da tempo vede contrapposte alcune della più grandi aziende mondiali dell'high tech riguarda anche Mountain View e la Casa di Redmond; tra i due colossi sarebbe infatti in corso una diatriba legale iniziata da Larry Page e soci.

Nello specifico, Google avrebbe denunciato Microsoft per due sospette violazioni di brevetto: uno relativo ad un sistema di compressione adottato nella console videoludica Xbox 360 e un altro correlato ad una tecnologia in uso per le connessioni tramite Wi-Fi.

Tali brevetti non sarebbero originariamente proprietà di Mountain View, essi sarebbero stati infatti ereditati da Big G in seguito all'acquisizione della Motorola Mobility; dopo aver chiesto al gruppo di Steve Ballmer un risarcimento pari a 4,5 miliardi di dollari, Google starebbe ora cercando di ritirare la denuncia.

I legali dell'azienda avrebbero già fatto richiesta alla FTC (Federal Trade Commission) per porre fine alle rivendicazioni sui due brevetti precedentemente citati; Microsoft, dichiarandosi soddisfatta per l'iniziativa, avrebbe espresso l'augurio che essa possa preludere alla fine di ogni conflitto in sede processuale tra le due multinazionali.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.