Trimestrale in crescita per Facebook

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAmazon: pagamenti da conto corrente
  • SuccessivoChrome esilia le estensioni che spiano gli utenti
Trimestrale in crescita per Facebook

L'ultima trimestrale di cassa dell'azienda di Menlo Park ha registrato una crescita dei ricavi superiore rispetto alle previsioni degli analisiti, ciò grazie ad un fatturato pari 16.9 miliardi di dollari contro i 16.45 miliardi stimati. Contestualmente Facebook può salutare con favore un ulteriore incremento della propria utenza che, però, non starebbe avvenendo in modo uniforme nei vari mercati di riferimento.

I numeri di Stati Uniti e Vecchio Continente sarebbero sostanzialmente stagnanti in quanto i frequentatori della piattaforma non starebbero aumentando in modo rilevante, diverso invece il discorso per quanto riguarda l'area Asia-Pacifico dove il social network sembrerebbe ancora immune dai fenomeni di saturazione ormai palesi in Occidente.

Continua dopo la pubblicità...

Ad oggi Facebook conterebbe ben più di 2 miliardi di iscritti, mentre gli utenti attivi su base giornaliera non supererebbero quota 1.59 miliardi con una crescita di 8 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ancora migliori le statistiche mensili con 2.41 miliardi di presenze, la "fine di Facebook" più volte evocata nel corso degli ultimi anni sarebbe quindi ancora molto lontana.

Non vi sarebbero però soltanto buone notizie per Mark Zuckerberg e soci che recentemente si sono visti comminare una sanzione da 5 miliardi di dollari dalla FTC (Federal Trade Commission), a ciò si aggiunga che l'authority starebbe conducendo ulteriori indagini che potrebbero risolversi in ulteriori batoste per le pur capienti casse di Facebook.

Menlo Park non sarebbe poi l'unica azienda oggetto di verifiche da parte dell'Antitrust USA, anche altri colossi dell'High Tech come Google (e in particolare il conglomerato finanziario Alphabet di cui fa parte), Amazon e Apple sarebbero sotto inchiesta con lo scopo di identificare eventuali attività in grado di limitare la libera concorrenza.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.