Tutelare la privacy senza sapere come

Tutelare la privacy senza sapere come

Secondo una recente rilevazione svolta dai ricercatori di Kaspersky il 69% degli utenti Internet del nostro Paese avrebbe provato a rimuovere senza successo le informazioni registrate in una piattaforma online, una percentuale particolarmente elevata ma nettamente inferiore rispetto a quella rilevata a livello globale che arriverebbe a superare l'80%.

Stando ai dati pubblicati nel report "Defending digital privacy: taking personal protection to the next level" della stessa security house russa, ad oggi l'utenza sarebbe sempre più concentrata nella ricerca di soluzioni mirate alla tutela della privacy, nel contempo mancherebbero però le competenze necessarie per utilizzare tali strumenti.

Continua dopo la pubblicità...

Questa mancanza di skill sembrerebbe essere particolarmente accentuata in Italia, tanto da ribaltare il risultato precedentemente mostrato. Circa la metà dei nostri connazionali non avrebbe idea di quali procedure effettuare per cancellare informazioni archiviate in siti Internet e Social network, percentuale che scenderebbe fino al 37% a livello mondiale.

Crescerebbe nel contempo il numero di coloro che dichiarano di aver adottato delle strategie per proteggere i propri dati durante le sessioni online, i timori maggiori riguarderebbero la possibilità che tali informazioni finiscano nelle mani del Cybercrime (43%), che vengano utilizzate indebitamente dai titolari delle pagine visitate (36%) o che siano viste da altre persone che utilizzano i medesimi device.

Gli Italiani mostrerebbero una maggiore fiducia nei confronti delle applicazioni mobili, solo il 15% avrebbe espresso preoccupazione riguardo alla permanenza di dati in esse contro il 21% del campione internazionale, mentre il 12% riterrebbe che i propri dati siano diventati ormai di pubblico dominio contro il 24% a livello mondiale.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.