UE: 60 milioni di euro per le startup

L'EIT (European Institute of Innovation & Technology) ha lanciato il progetto intitolato "EIT Crisis Response Initiative" che prevede di stanziare 60 milioni di euro con i quali finanziare le attività delle startup e delle piccole e medie imprese del Vecchio Continente in un momento difficile come quello creato dalla pandemia di coronavirus (Sars-Cov-2).

L'iniziativa nasce nel quadro dei Pandemic Response Projects e mira a fornire un supporto concreto per nuove idee in grado di mitigare l'impatto sociale ed economico nei Paesi (in modo più o meno grave tutti gli stati mebri dell'Unione Europea) che sono stati colpiti dal contaggio e dalle limitazioni agli spostamenti nel corso degli ultimi mesi.

A differenza di altri progetti istituzionali il cui obbiettivo principale è quello di ricercare soluzioni High Tech con cui contrastare il diffondersi della pandemia, come per esempio "Innova per l'Italia" del nostro Ministero per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione, l'EIT Crisis Response Initiative copre un ventaglio molto più ampio di ambiti.

Tra questi ultimi vi sono ad esempio la lotta alle conseguenze dei cambiamenti climatici che l'emergenza Coronavirus ha momentaneamente messo in secondo piano, lo studio e la progettazione di strumenti che possano migliorare la mobilità urbana, l'alimentazione, i processi produttivi, l'estrazione delle materie prime e, naturalmente, la digitalizzazione.

Continua dopo la pubblicità...

Da una parte l'EIT agirà tramite Venture Support Instrument per garantire investimenti a sostegno delle startup ora in affanno dal punto di vista dei capitali, dall'altra Pandemic Response Projects aiuterà gli investitori nello sviluppo di soluzioni innovative che permettano di superare l'attuale periodo di incertezza e di evitare che possa ripetersi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.