DL Rilancio: i fondi per l'innovazione

DL Rilancio: i fondi per l'innovazione

Il DL Rilancio presentato nelle scorse ore dal Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte contiene diverse misure finalizzate al raggiungimento della ripresa economica dopo la crisi scatenata dalla pandemia di coronavirus (Sars-Cov-2) che ha colpito duramente il nostro Paese. Tra le iniziative introdotte ve ne sono alcune appositamente dedicate all'innovazione.

Da tenere in particolare considerazione è l'articolo 46 del Decreto grazie al quale sono stati descritti gli interventi previsti per le startup. Tra questi ultimi si segnala innanzitutto una dotazione pari a 200 milioni di euro per il fondo "Smart&Start Italia" gestito da Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa.

Continua dopo la pubblicità...

Nello specifico Smart&Start è rivolto a startup innovative di piccola dimensione costituite da non più di 60 mesi, team di persone fisiche che desiderano costituire una startup innovativa nella Penisola anche se residenti all'estero, o cittadini stranieri in possesso dello "startup Visa", così come a imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano.

Per l'anno corrente sono stati previsti anche 10 milioni di euro per la concessione alle startup innovative di agevolazioni nella forma del contributi a fondo perduto finalizzati all'acquisto di servizi prestati da parte di incubatori, acceleratori, innovation hub, business angels e altri soggetti pubblici o privati operanti per lo sviluppo di imprese innovative.

Da segnalare infine 50 milioni di euro destinati all'istituzione del nuovo "Fondo per l'Innovazione tecnologica e la digitalizzazione" e una detrazione d'imposta pari al 50% per chi investirà nel capitale sociale di startup tramite finanziamenti collettivi dedicati. In questo caso l'importo non potrà essere superiore ai 100 mila euro e dovrà essere mantenuto per almeno 36 mesi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.